definizione

Tutti gli articoli con tag definizione

Tappetone gioco e…… Moky

Pubblicato settembre 2, 2013 da ilgomitolodimoky
  Oggi la giornata é iniziata decisamente bene, un sorrisone dal mio bimbo, che ha dormito come sempre tutta la notte (lo so, lo so sono fortunatissima, non insultatemi…) e soprattutto ho letto il bellissimo post scritto da gaya….

Sono davvero felice…. Come sarebbe bello creare davvero un bel gruppo e magari incontrarsi una volta ogni tanto….
Oggi come promesso, vi metto la foto del mio tappetone gioco, e soprattutto oggi vedrete MOKY!!!!!!
Il quale da bravo parassita ha già trasformato il tappetone nella sua nuovissima e fiammante cuccia nuova…..
Ma quando ti guarda così come fai a dirgli di scendere? Mi sembra di aver colto che tutte le quilter hanno almeno un gatto… Beh diciamo che io sono atipica… Comunque peloso e coccoloso lo é lo stesso…. Anche la dimensione é quella…. Dai, ci sta!!!!
Se a qualcuno interessa, posso fare un tutorial su come fare questo blocco con il cuore, che se sono riuscita a fare io…. Lo puó fare chiunque!!! Nel caso scrivetemi nei commenti e provvederó!!!!
Annunci

Giorni di cactus….

Pubblicato settembre 18, 2012 da ilgomitolodimoky
Quando una giornata si fa spinosa….

Quale miglior modo di rispondere se non dandosi ai cactus????
Questi non sono i primi che faccio, 
ma sono i primi a cui sono riuscita a fare le foto prima che 
sparissero…
🙂
Vi piacciono????
Se vi interessa lo schema di come li ho fatti fatemi sapere!!!

Amigurumi….

Pubblicato agosto 30, 2012 da ilgomitolodimoky
Amigurumi…. Questi sconosciuti!!!!


Innanzi tutto vorrei iniziare a darvi qualche informazione su cosa si nasconda dietro questa parola incomprensibile…….


Amigurumi (編みぐるみ, letteralmente “giocattoli lavorati all’uncinetto” o, talvolta, a maglia) è l’arte giapponese di lavorare all’uncinetto o a maglia piccoli animaletti o creature antropomorfizzate. Il nome è il risultato della combinazione delle parole giapponesi ami, che significa lavorare a maglia o all’uncinetto, e nuigurumi, che significa peluche.[1]
Gli amigurumi non hanno un uso pratico; sono creati e collezionati per ragioni estetiche.[2] Caratteristica estetica degli amigurumi è essere kawaii.


L’aggettivo giapponese kawaii (かわいい o 可愛い?), come l’analogo termine anglofono cute, significa letteralmente “carino”.
Tuttavia, a partire dall’inizio degli anni ottanta, il termine indica anche una serie di personaggi fittizi di manga, anime, videogiochi o altro, e gli oggetti loro collegati, e quindi tutta la subcultura che ne deriva, fatta di modi di vestirsi, di adornarsi, di parlare, di scrivere, di comportarsi, che riguarda nello specifico (ma non soltanto) le ragazzine o i ragazzini più giovani, prevalentemente in Giappone.
Qualcosa di kawaii non deve essere soltanto “carino”, deve essere piccolo, buffo, ornato, dall’aspetto innocente, infantile, generalmente dalle tonalità “femminili”, quali bianco, azzurro, violetto e rosa. I personaggi kawaii, quindi, hanno fattezze bambinesche e ingenue, lineamenti graziosi, proporzioni minute ed essenziali, occhi grandi, scintillanti, teneri ed espressivi e una gran quantità di dettagli e particolari.
Tecniche…
Gli amigurumi sono solitamente realizzati all’uncinetto a maglia bassa con la tecnica della lavorazione in tondo, ma possono essere anche lavorati ai ferri (anche in questo caso lavorando circolarmente con il goco di ferri o la tecnica del magic loop con ferro circolare e con ampio uso di tecniche avanzate quali i ferri raccorciati). Gli uncinetti o i ferri utilizzati sono leggermente più piccoli della norma, perché è necessario costruire una struttura che tenga ben stretta al suo interno l’imbottitura, solitamente formata da poliestere (fiberfill o imbottitura di cuscini), avanzi di filato in lana o bambagia; per lo stesso motivo i pupazzi sono generalmente realizzati in lana o in filato acrilico e non in cotone. Sono lavorati suddivisi in parti che successivamente vengono unite, ad eccezione di quelli che non presentano arti (aventi soltanto la testa e il busto), che possono essere trattati come un unico pezzo.
❤ Il magico mondo del caffè ❤

A riempire una stanza basta una caffettiera sul fuoco.(Erri De Luca)

Sewhooked

Quilt Patterns, Videos, & More by Jennifer Ofenstein

L'uncinetTINe

Il mio uncinetto e la mia fantasia

Il Gomitolo di Moky

Ovunque ci sia la forza creativa del desiderio germoglieranno i semi propri di quel terreno. Ma non dimenticare di attendere. C. G. Jung LR, p.236

Free Amigurumi Patterns

Directory with Links to Free Crochet Patterns